Da Interlaken a Thun: tour della Svizzera in battello e in cremagliera
52800
post-template-default,single,single-post,postid-52800,single-format-standard,edgt-core-1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor-ver-1.12, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

In Svizzera da Interlaken a Thun a bordo di battelli e cremagliere a vapore

Da Interlaken a Thun sulla cremagliera del Brienzer - Rothorn

Da Interlaken a Thun, weekend in battello e sulla cremagliera a vapore nella Svizzera dell’Oberland Bernese, verso le panoramiche cime dello Schynige Platte e del Brienzer Rothorn. Un’immersione in deliziosi mondi del passato, che ci riportano agli anni della Belle Époque, ma anche una fuga rilassane a contatto con veri e propri paradisi naturalistici d’alta quota. 

 

  • Mini-crociera su uno storico battello a vapore da Interlaken a Thun

Da Interlaken West si parte con un elegante battello costruito nel lontano 1906, dove si ammira al suo interno uno splendido esemplare di una laboriosa e ingegnosa macchina a vapore, ancora in funzione. Si attraversa il lago in compagnia di simpatiche comitive (un po’ agée) che navigano non senza un buon bicchiere di vino rosso, mentre in prima classe ci si gode il viaggio tra raffinati décor, con panchine di legno, poltroncine in vimini verde chiaro, parquet e antiche lanterne.

 

Crociera a Interlaken

In crociera da Interlaken verso Thun a bordo di un battello a vapore

 

  •  Alla scoperta della cittadina di Thun

Una pittoresca cittadina dominata da un imponente maniero risalente al 1200. Si accede all’isola di Bälliz che ospita Thun attraverso un lungo ponte che attraversa il fiume Aare. La località dell’Oberland bernese si visita a piedi, passeggiando in centro, unico con gli alti marciapiedi che delimitano il corso dove ci si può divertire a fare shopping. Se il drink è ai tavoli del pluripremiato “Atelier”, il pernottamento più affascinante in città è al “Freienhof”, l’hotel più antico di Thun (1308), con l’orologio sul tetto che mostra solo le ore. Raggiunta la piazza del Municipio, si sale verso il castello, seguendo una strada dove si incontra un’antichissima banca e, al suo ingresso, un tappeto di monete con quasi 15oo euro di Franchi svizzeri incollati. Il castello di Thun regala un colpo d’occhio privilegiato sulla montagna Niesen, celebre in Svizzera per ospitare la scala più lunga del mondo (11mila 674 gradini che in estate sono il campo di gara di tantissimi runners che si sfidano). Il maniero ospita una torre del 1330 e una chiesa protestante, ma anche un piccolo museo. Da non perdere è poi un soggiorno presso lo “Schlossberg Thun”, un boutique hotel con ristorante dove in carta ci sono piatti preparati solo con i prodotti locali delle Alpi. Questa struttura è ideale anche per trascorrere il Capodanno, tra squisiti cenoni e un aperitivo benaugurante davanti a un grande fuoco per brindare al nuovo anno.

A Thun nell'Oberland bernese

La cittadina di Thun vista dal lago

 

  • Verso le vette a bordo della cremagliera

Sono due le escursioni da non perdere in un viaggio da Interlaken a Thun per gli amanti dei trekking panoramici in alta quota. Il primo parte da Interlaken Ost e conduce fino allo “Schynige Platte”, a duemila metri. Si viaggia per sette chilometri e in 50 minuti a bordo di un trenino a cremagliera di 125 anni fa, con la locomotiva sul retro e le sue carrozze vintage con le panche di legno antiche. La tratta permette di ammirare i laghi di Thun e Brienz, come anche le vette della “Trilogia Bernese”, l’Eiger, il Mönch e lo Jungfrau. In cima, prima di cominciare il trekking, vale la pena fermarsi al Giardino botanico alpino, per ammirare ben 650 specie di piante endemiche.

 

Sulla cremagliera verso lo Schynige Platte

Verso la cima dello Schynige Platte alla partenza della cremagliera

Sulla cima dello Schynige Platte

Io allo Schynige Platte, l’orto botanico in quota

Schynige Platte

Io allo Schynige Platte mentre ammiro il panorama

 

Il secondo tour è a bordo dell’unica cremagliera a vapore sopravvissuta della Svizzera, un trenino del 1892 che conduce fino alla cima a  del “Brienzer Rothorn” in circa un’ora, affrontando un dislivello di quasi 1700 metri con vista sul Lago di Brienz.

 

Panorama dalla cremagliera svizzera

Da Interlaken a Thun, panorama dalla cremagliera a vapore

Per Interlaken dall’Italia si vola fino a Zurigo e, dall’aeroporto, si prendono due treni. Per gli stranieri, acquistando  lo Swiss pass, si ha diritto a usare i mezzi pubblici e ad avere sconti nei musei.

Nessun Commento

Commenta...