Lapponia, Capodanno ad Haparanda-Tornio per festeggiarlo due volte

Haparanda Stadshotell

Un Capodanno ad Haparanda-Tornio in Lapponia per festeggiare due volte l’arrivo del nuovo anno. Le due città gemelle sorgono lungo il confine del fiume Torne che divide la Svezia con Haparanda a ovest e la Finlandia con Tornio a est. Così, il 31 dicembre sera, si brinda prima a Oriente e, un’ora dopo, a Occidente, restando nella stessa piazza ad  Haparanda dove si incontrano le due terre appartenenti ad altrettante nazioni. 

L’esperienza che offre il Capodanno ad Haparanda-Tornio ha dell’incredibile, ma nella stessa piazza in ogni momento dell’anno un grande cuore consente per qualche istante di entrare nel futuro: la panchina costruita al suo interno è situata lungo il confine tra la Svezia e la Finlandia. Spostandosi di poco su di essa ci si ritrova ora in un Paese, ora nell’altro. E così accade quando si saltella nel vicino laghetto, tagliato a metà dalla linea immaginaria che divide i due Paesi. O, ancora, quando si raggiunge il ponte sul fiume che a un certo punto è transennato perché dall’altra parte c’è la Finlandia, che è possibile toccare letteralmente con mano.

La piazza di Haparanda-Tornio

La piazza di Haparanda-Tornio dove si trova il confine

Haparanda-Tornio il laghetto

Haparanda-Tornio, la piazza con il laghetto sul confine

Il confine sul fiume Torne

Il confine sul fiume Torne

Per un Capodanno ad Haparanda-Tornio che sia davvero magico, il posto dove pernottare è lo storico e antichissimo Haparanda Stadshotell, amato da sempre dai Reali, dagli aristocratici ma anche dalle spie, dai contrabbandieri e dagli agenti segreti (di casa nei primi anni del ‘900 in questo Palazzo che si era ispirato alle strutture architettoniche degli zar). Del resto, siamo ad Haparanda, la città più orientale della Svezia, nonché “porta” della Lapponia e, fino al 1917, quando la Finlandia si dichiara indipendente dalla Russia, facile accesso in Occidente per chi proveniva da Est.

Haparanda Stadshotell

Haparanda Stadshotell

Haparanda Stadshotell nel 1860

Haparanda Stadshotell, il primo edificio nel 1860

Basta varcare la soglia d’ingresso dell’hotel, per immergersi nelle atmosfere di quel tempo, tra foto storiche sulle pareti, o frac e cappelli a bombetta esposti che all’epoca si affittavano agli ospiti, che erano ammessi solo se adeguatamente vestiti. Pernottare allo Stadshotell, nelle sue incantevoli stanze (una mini suite con sauna privata costa circa 250 euro), è anche l’occasione per provare i menu degustazione delle Feste e di Capodanno – che si celebra nella sontuosa sala dell’Hotel – dell’Head chef Edvin Degerlund. Ai tavoli dei ristoranti interni alla struttura, tra l’altro, è possibile assaggiare il pregiato e rarissimo caviale di Kalix, una prelibatezza del posto che, per volontà della proprietaria Susanne Wallinn, non manca mai.

Haparanda Stadshotell, un frac con bombetta

Haparanda Stadshotell, un frac con bombetta

 

Haparanda Stadshotell - il ristorante dell'hotel

Haparanda Stadshotell – un ristorante dell’hotel

La hall di Haparanda Stadshotell

La hall di Haparanda Stadshotell

La sala dell'Haparanda Stadshotell

La sala con il biliardo dell’Haparanda Stadshotell

Il souvenir ideale da un Capodanno ad Haparanda-Tornio, una vivace zona della Lapponia che in passato è stata centro di scambi commerciali di pellame e artigianato tra sami, finlandesi, svedesi, norvegesi e russi, si trova al negozio Hermanson, uno storico emporio aperto la prima volta nell’800. Una bottega rinomata anche per un evento che si tiene a metà luglio dove in città sfilano auto d’epoca come Bonneville, Buick Limited, Pontiac e immancabili Volvo vintage. Non manca, ma è facile crederlo, Ikea, la più nord del mondo, e sono ancora presenti cinque negozi di “snus”, il tabacco morbido da masticare, che ormai è introvabile nei Paesi confinanti.

emporio Hermanson

Haparanda Stadshotell – negozio Hermanson

I viaggi di Bibi - Pontiac

Sabrina Quartieri de I viaggi di Bibi ad Haparanda su una Pontiac

 

Per raggiungere Haparanda-Tornio l’aeroporto più vicino in Lapponia svedese è quello di Luleå, che da Roma si raggiunge via Stoccolma.

Sabrina Quartieri
sabrina.quartieri@gmail.com

BiBi gira il mondo!

Nessun Commento

Commenta...