Qualcosa su di me

I viaggi di Bibi nasce perché nel mio tempo libero non ho fatto altro che viaggiare. Con un paio di occhi curiosi al seguito, ad ogni occasione che mi si presentava lasciavo il microfono della cronista (la mia professione da sempre) e prendevo un nuovo taccuino, per riempirlo di tutto quello che avrei visto e respirato una volta raggiunta l’altra parte del mondo. Poi, pian piano, la mia passione per il viaggio è diventata anche lei una professione, grazie ad un capo straordinario che ha saputo riconoscerla e valorizzarla (vivo a Roma, scrivo per un quotidiano e per un magazine). Un bel giorno infatti, arriva quella telefonata inaspettata, che cambia tutto: “Ti chiamo dal giornale. Perché non mi mandi un pezzo su Marrakesh, visto che ho saputo che vai”? Ed eccomi qui, da quella prima volta, a raccontare ancora dopo anni, nelle sue diverse forme mai banali e scontate (almeno ci provo), aneddoti, curiosità e storie di incontri che appartengono a luoghi vicini o lontanissimi, insoliti, battuti, vissuti o sognati.

 

 

I viaggi di Bibi nasce perché in me non esiste distinzione tra sogno, passione e vita. Il mio sogno, viaggiare e raccontare, è una passione che durerà tutta la vita. Mi definisco per questo “diversamente perfetta”, o vogliamo dire “diversamente adulta”? Anche, alla fine la cosa non cambia. Sono fatta così e non posso essere altrimenti.

I viaggi di Bibi nasce per condividere con voi la mia voglia di viaggiare e raccontare. In questo blog troverete esperienze personali, vissute in prima persona, ma anche descrizioni in punta di penna (da un tavolo della scrivania) di mete che avete sempre desiderato conoscere, e con loro, informazioni pratiche e notizie utili.

I viaggi di Bibi, in giro per il mondo, nasce per completare un percorso iniziato tanti anni fa, di una (ora non più tanto) giornalista in erba che non rinuncerà mai a farsi chiamare Bibi, né tantomeno a viaggiare e a raccontare. Leggetemi, prendete nota e partite per il vostro posto del cuore. Io sarò sempre qui ad aspettarvi al vostro rientro, per suggerirvi qualcosa di nuovo e altrettanto straordinario!