Roma, Pico gelato apre ai Parioli. Tra i gusti da provare c’è il dulce de leche

Dulce de leche Pico gelato

Siamo usciti da poco da un lungo “lockdown” e piano piano ci stiamo riappropiando delle nostre piccole grandi gioie quotidiane, che conosciamo o che ci aspettano. Come Pico gelato Parioli, una bella novità. Con la stagione mite arrivata mentre eravamo chiusi in casa, è tornata in auge infatti la tappa nelle gelaterie capitoline per ordinarci un bel cono (o anche una coppetta, se la si preferisce). Del resto, un premio per essere stati chi più, chi meno, ligi alle norme ferree anti contagio da Covid-19, ce lo meritiamo. E in effetti, le file davanti ai banchi gelato sono già cominciate…

Per una come me che con un cono, quando arriva la primavera, in genere ci pranza, vedere vaschette e palette di nuovo protagoniste nelle gelaterie a Roma, è una gioia per gli occhi, oltre che per il palato. Ma da oggi, ho almeno un’altra buona ragione per tirare giù la mascherina e affidarmi al mio pasto di mezzogiorno: l’apertura del quarto punto vendita di Pico gelato Parioli, che alza per la prima volta la saracinesca in questo quartiere, dopo quelle delle zone Flaminio, Nomentano e Bologna.

 

Pico-gelato-Parioli-Roma

Per chi non lo sapesse, nelle gelaterie Pico batte un cuore argentino e lo fa al ritmo del buonissimo “Dulce de leche”, quella leccornia tutta da assaggiare quando si mette piede nel Paese sudamericano, che ci ricorda le cremose caramelle mou. Ma non finisce qui: da Pico è da provare assolutamente anche il gusto “Pane Burro e Marmellata” in versione ice cream.

pico-gelato-pane-burro-marmellata

Non mancano, ovviamente, i grandi classici, che guarda caso sono i miei preferiti: come il Pistacchio di Bronte (certificato DOP con tostatura semplice), la Mandorla (preparato con latte biologico della Fattoria Latte Sano e mandorla pelata gemella di Avola), la Nocciola romana a km zero (viterbese) con doppia tostatura.

Pico gelato coppette

Da Pico Parioli ci sono altri gelati, in base alla stagionalità: per esempio in inverno troverete il gusto Castagna e Strudel, a Carnevale quello alle frappe, mentre da settembre il Kiwi settembrino e il Melograno, o il Nut Pop (nutella e mascarpone). Intanto, per adesso, vale la pena andare anche solo per assaggiare il gusto al mango.

In gelateria non si trovano solo vaschette generose per guarnire coni e coppette, ma anche gelati pronti da gustare a casa come i piccoli coni o gli stecco da passeggio, oppure le torte gelato per le ricorrenze da festeggiare.

Abbiamo scelto il quartiere Parioli – racconta Diego Barbaresi uno dei due fondatori di Pico Gelato – per dar vita alla gelateria di quartiere, come punto di riferimento di una dolce pausa pranzo per gli uffici di zona, magari con un frozen yogurt, oppure una passeggiata nel pomeriggio, con una sosta golosa anche per chi abita un quartiere storico, tranquillo e dove ha già lavorato anche il nostro pasticcere nonchè altro socio fondatore di Pico Gustavo Fabian Sosa”. Lo chef è originario di Mar del Plata, vicino Buenos Aires, ma è in Italia da circa 20 anni. Per il suo gelato artigianale propone solo addensanti naturali, materie prime freschissime e di stagione che vengono lavorate al momento nel laboratorio, senza basi già pronte. Un occhio anche ai celiaci e ai vegani con gusti preparati con minuziosa cura e attenzione.

Il nuovo punto vendita Pico gelato Parioli, che va ad aggiungersi alle altre gelaterie a Roma, rispetterà l’ambiente utilizzando materiali bio sostenibili (coppette, tovagliolo etc) e particolare  attenzione anche per il packaging con buste d’asporto solo in carta, sarà green anche nel colore dell’arredamento proprio per ricordare la natura.

 

DOVE MANGIARE PICO GELATO:

– Via Donatello 81 – quartiere Flaminio;

– Largo XXI Aprile 1 (Piazza Bologna);

– Via Ridolfino Venuti 77 (Nomentana) che incorpora anche Pico Lab;

– Via  Vittorio Locchi 19D (Parioli);

Ma Pico Gelato non è solo punto vendita. Potete trovarlo (e assaggiarlo) anche a Villa Medici, all’interno della sala da tè Colbert e all’ultimo piano della Rinascente in via del Tritone. Inoltre, può essere ordinato anche sulle piattaforme delivery…

Sabrina Quartieri
sabrina.quartieri@gmail.com

BiBi gira il mondo!

Nessun Commento

Commenta...