Vuoi tornare dalle vacanze con gli occhi a cuore? Scegli il mare di El Nido

Una “Chicca” per chi evita i soliti posti al mare e vuole riempirsi gli occhi di meraviglia

 

Due isole unite da una striscia di sabbia e intorno il mare

 

 

 

Io vi consiglio di optare per El Nido, nelle Filippine, precisamente sull’isola di Palawan. Perché? Semplice: vivrete il viaggio come una continua scoperta tra lagune da esplorare in kayak e isole incontaminate, dove rilassarsi al sole dopo un bagno paradisiaco e una grigliata di pesce al barbecue.

 

In kayak nella Big Lagoon

 

 

Le escursioni nella località di mare premiata come migliore al mondo per ben due volte recentemente, sono quattro e quindi, per non perderle, occorrono altrettanti giorni di permanenza. Sulla costa della località sono tante le agenzie locali che organizzano uscite in mare con le tipiche imbarcazioni e i costi sono davvero contenuti.

 

Incredibile ma vero, non si spende più di 25 euro a persona al giorno (almeno così era tre anni fa).

 

Big Lagoon

 

 

 

Pernottare a El Nido non impone resort di lusso. Ci sono villaggi vista mare che offrono sistemazioni a poco.

 

Per raggiungere la meta, non c’è bisogno di volare fino a Manila, città che, per quanto mi riguarda, non merita una visita. Una coppia di amici ad esempio ha volato a El Nido da Hong Kong, città che al contrario mi ha sempre affascinato.

 

La stagione giusta per partire è l’inverno, ma considerate l’affollamento, specie a Natale e Capodanno. Io ho osato agosto, e sono stata fortunata. Ma poteva andare molto male, per via del maltempo e delle piogge. Alla fine, ho pagato poco, mi sono goduta le quattro escursioni ma, a onor del vero, ho dovuto rinunciare alla tintarella. Ho compensato con i mille bagni e i rilassanti barbecue all’ombra delle palme…

 

 

Sabrina Quartieri
sabrina.quartieri@gmail.com

BiBi gira il mondo!

No Comments

Post a Comment